Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi
Come pensare gli spazi di una cameretta in divenire

Sul mio blog mi sono accorta che la cameretta non è molto presente come tema di post specifici. Non ho scritto molto sullo spazio kids, arredi, marchi di home decor e tante altre cose che mi frullano per la testa e che vorrei condividere con te.

Vedrò nei prossimi mesi di dedicare più spazio a questi temi anche perché spessissimo ricevo mail e messaggi proprio su camerette e su come pensare (o ripensare) gli spazi per i bambini.

Ma veniamo al tema di oggi: come pensare ad una cameretta capace di cambiare pelle nel tempo adattandosi alle esigenze del tuo bimbo/a?

Questo post nasce da un progetto, da un #progettodelmese che riguarda la cameretta di Edo. Edo è ancora piccolo ma mamma Flavia mi ha chiesto di progettare la cameretta pensandola già per un bambino più grande.

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi

La richiesta era di ottenere uno spazio versatile, adatto per un bimbo, che avesse del contenimento e che potesse accogliere un letto ad 1 piazza e mezza.

Partiamo dalla stanza. Una stanza rettangolare, con una ampia portafinestra che regala molta luminosità alla stanza ma che occupa quasi una intera parete.

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi

Come pensarla? L’idea per questo progetto, capace di crescere con il piccolo Edo, è stata di definire tre aree specifiche e fisse fin da subito (vista la necessità di investire in pezzi duraturi fin da subito) e due aree invece in evoluzione: una che potesse essere adatta ad accogliere nel corso del tempo dal tavolo baby su cui colorare nei primi anni di età fino alla classica scrivania su cui studiare e l’altra dedicata alla libreria/scaffalatura (anche questa da far crescere nel tempo).

Ma iniziamo dalle tre aree fisse in questa stanza che sono il letto, l’armadio e il divanetto/zona relax.

L’armadio è uno degli arredi su cui puoi investire da subito. Via libera ad armadi comodi e spaziosi che possano accogliere cambi di stagione, tessili e tutto ciò che non vuoi tenere in vista. In questo caso ho deciso di sistemare l’armadio nella parete nascosta, in ingresso alla camera, per evitare di creare quinte e chiudere otticamente gli spazi. Questa disposizione permetterà di far sembra la cameretta in ingresso più ariosa, più ampia e luminosa.

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi

Per il letto ho seguito il desiderio di mamma Flavia: avere un letto da una piazza e mezza (quanto lo avrei voluto anche io!). Le dimensioni della camera si prestano perfettamente e quindi perché no?

Infine la terza area fissa è la zona relax. Nei rendering ho inserito un piccolo divanetto, ma potrebbe essere una poltrona, dei materassi da terra uniti a creare una morbida seduta a terra, un morbido pouf. Un angolo questo che nel corso del tempo potrà essere usato per vari scopi: leggere un libro, ascoltare musica, condividere i giochi con gli amici.

Due invece le zone in divenire anche se già definite spazialmente: la zona libreria e quella della scrivania. Perché in divenire? Perché il consiglio per queste due aree è di modificare gli arredi nel tempo, di farli crescere appunto con Edo.

Per la libreria in questi primi anni sarà perfetta una di quelle da terra (in perfetto stile Montessori), più avanti saranno perfette le varie librerie/scaffali da muro per sfruttare appieno le altezze della stanza.

Altra zona in divenire sarà quella scrivania: si partirà da un tavolo gioco baby fino alla scrivania da studio. Sempre nella stessa area così da sapere fin dall’inizio che tutto ciò che serve nella stanza ci entrerà anche nel prosieguo degli anni. Perfetto in questo senso è il Mutable di Mukako. Brand conosciutissimo e Made in Italy, una infinità di riconoscimenti vinti, questo tavolo in divenire si presta perfettamente a seguire la crescita del tuo piccolo. Una scelta di qualità che ti ripagherà nel tempo!

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi
Il tavolo Mutable di Mukako

In una cameretta il bello è sicuramente la personalizzazione e l’uso (anche smodato perché no) del colore. Largo quindi a carte da parati ad esempio (ti ricordi del bellissimo progetto realizzato dall’architetto giramondo Giordana di Giordana Querceto-Una famiglia italo-tedesca in giro per il mondo) se ti piace, o a pareti a tinta unita o ancora a pareti decorate.

Seguire con gli accessori ed i decori le passioni/gli hobby di chi vivrà la stanza sarà certamente una scelta vincente. Nel progetto per Edo ho optato per una semplice parete monocolore azzurra (ma ho provato anche con il verde, quale è la tua preferita?), forse più adatta all’Edo adulto che all’Edo bambino.

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi

Poco importa però perché con gli accessori giusti, cuscini, tappeto, biancheria da letto, cestini porta giochi (giù ti lascio qualche idea shopping), anche una parete tinta unita può diventare un bellissimo sfondo per una cameretta adatta fin dai primi mesi di vita.

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi
Copripiumino fantasia Zara Home

Menzione a sé per la bellissima (e nuovissima) soluzione di Mukako (sempre lui), il MuWall. Questo nuovo accessorio si sposa perfettamente con il mood di questo post: avere uno spazio flessibile, modulabile, capace di seguire, rispondendo alle varie esigenze, la crescita del tuo bimbo. Dotato di tantissimi accessori potrebbe essere la soluzione per adattare gli spazi della cameretta alla crescita del tuo piccolo/a. Una lavagna attrezzata su cui creare il suo mondo in cambiamento.

Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi
Sistema Muwall di Mutable
Una cameretta che cresce con il tuo bimbo: come organizzare gli spazi

Nella cameretta di Edo una soluzione del genere sarebbe perfetta per caratterizzare, ad esempio, l’area della testata del letto ma anche l’area lettura/giochi/scrivania. Semplicemente perfetto.

Spero che questo post possa darti qualche spunto utile per pensare o ripensare alla cameretta dei piccoli di casa e che il piccolo Edo trovi lo spazio adatto ed “ispirational” per assecondare le sue passioni.

Alla prossima

Vittoria

© All Rights riserved to their respective owners

Ti potrebbero interessare

4 comments

    1. Grazie mille 😊, sono felice che la palette colori ti sia piaciuta. Ero uno dei punti da attenzionare di più per evitare di avere uno spazio troppo costruito o poco dinamico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *