String®: il sistema componibile più famoso al mondo

String: il sistema componibile più famoso al mondo

Un sistema componibile totalmente libero del marchio String ® Furniture

Quello di cui ti parlo oggi è probabilmente uno tra i pezzi di design più conosciuto, più usato e più comprato da quando è stato progettato nel lontano alla fine degli anni 40 da Nils Strinning.

L’allora studente di architettura presenterò il sistema String (diverso ma non troppo da quello presente oggi sul mercato) ad un concorso della Biblioteca nazionale di Svezia. L’obiettivo? Realizzare una libreria che avesse come obiettivo l’essere elegante, non costosa ed anche facilmente montabile in modo da poter essere presente nella maggior parte delle case svedesi.

Foto via String Furniture

Il sistema di Strinning ha sbaragliato la concorrenza e all’unanimità ha vinto il concorso. Da allora la crescita, il successo ed la naturale evoluzione del sistema nei decenni non si è mai fermata portando il sistema String ad essere a distanza di 70 anni non solo un’icona del design scandinavo ma anche una scelta attuale per le case di tutto il mondo. 

Foto via Entrance Makleri
  • Come si caratterizza il sistema String? 

Il sistema si compone da rastrelliere (disponibili in varie altezze) in tondini di ferro (negli anni sono state introdotte anche rastrelliere in plexiglas) su cui poggiare delle mensole in legno o i moltissimi elementi creati ed aggiunti al catalogo nel corso di questi 70 anni. Il tutto con la massima libertà di aggiungere, togliere, costruire a pezzi, che un sistema totalmente personalizzabile come questo ti permette. L’ampia scelta di colori a disposizione, dal bianco al nero al grigio ed al beige passando per il rovere, il frassino ed il noce, fanno sì che String sia perfetto per ogni ambiente della casa. 

Foto via Bjurfors

Infine altra caratteristica non da poco soprattutto perché lo spazio in casa è sempre tiranno (il più delle volte) esistono due versione di profondità dei vari vani contenitori: 20 cm e 30 cm. 

Foto via Stadshem

Ed adesso viene la parte divertente. Scopriamo insieme come inserirlo in vari spazi di casa. 

  • Dove e come usare in casa il sistema String? 

Ovunque sarà la risposta. Io per esempio ho deciso di usarlo nel mio open space come appunto libreria/vano contenitore, ma in realtà le applicazioni sono infinite grazie soprattutto alle moltissime possibilità a disposizione che caratterizzano la linea. 

  • Zona giorno

Scelta classica ma efficace. Crea la tua libreria su misura. Gioca con vani a giorno, spazi contenitori, cassetti, le classiche mensole e crea quello che più ti serve. Perfetto anche come divisione tra due ambienti vista la leggerezza della linea. 

Foto via Entrance Makleri
  • Corridoio

Perfetta anche in questo spazio così spesso bistrattato. Scegli di accessoriarlo per renderlo non solo spazio di passaggio ma spazio utile alla casa. Perfetta in questo caso la soluzione di 20 cm di profondità. 

Foto via Mamigogo
Foto via String Furniture
  • Camera dei bimbi 

Perfetta anche per questo spazio. Spazio per i giochi, scrivania, mensole per i libri. Il bello di avere un oggetto che puoi modificare nel tempo rende la soluzione String perfetta anche per crescere insieme ai tuoi bimbi. Come? Sposta le mensola verso il basso per creare una perfetta scrivania Montessori in cui i piccoli di casa potranno avere pieno accesso ai loro libri preferiti. 

Foto via Emmas Blogg
  • Zona notte

Libreria a giorno in zona notte? Perché no? Per ottimizzare lo spazio se non ne hai molto a disposizione potresti pensare di usare una soluzione del genere (esistono moduli da 60 cm di larghezza) al posto del classico comodino. Ricaveresti un’area molto più grande da sfruttare per inserire anche nella zona notte accessori, foto, libri. Oppure ancora usalo per creare un armadio a vista o per accessoriare la tua cabina armadio.

Foto via String Furniture
Foto via String Furniture
Foto via String Furniture
  • Cucina 

In questa sezione menzione a parte va fatta alla String Pocket che è la piccola di casa String. Il trio di mensole lanciato nel 2005 che ha solo una lunghezza di 60 cm è perfetta da inserire in cucina. Ma ovviamente non è la sola perché ad esempio con l’accessorio tavolo allungabile String è bellissima anche per una composizione più ampia. 

Foto via String Furniture
Foto via Istome
  • Outdoor

Già, anche per l’outdoor String Furniture può essere una valida scelta. Accessoria i tuoi spazi esterni assecondando le tue esigenze e sfruttandoli al meglio con una composizione personale.

Foto via String Furniture
  • Bagno

L’ho lasciato per ultimo perché la trovo una soluzione molto interessante. Spesso si cercano soluzioni di design per non appesantire il bagno anche volendo creare delle mensole per accogliere i nostri prodotti preferiti. Questa potrebbe essere una soluzione. 

Foto via String Furniture
Foto via String Furniture

Un prodotto versatile, leggero, di design, che puoi costruire passo passo assemblando, aggiungendo, modificandolo. Questo “work in progress” della String Furniture fa sì che ogni giorno di “vecchiaia” la renda più affascinante. Copiata, replicata, “musa ispiratrice”, nessun prodotto sul mercato però ad oggi la eguaglia in linea e storia.

Alla prossima,

Vittoria

Foto in evidenza di Jonas Berg per Stadshem

Ti potrebbero interessare

2 comments

  1. Mi piace molto l’uso nella cameretta perché non è da bambino senza neanche risultare troppo adulto. Un’ottima soluzione per chi come me vuole arredi che durano nel tempo.

    1. Grazie Diana per il tuo commento. La pensò esattamente come te. Riesce ad essere un arredo dinamico capace di cambiare veste nel tempo per adattarsi all’evoluzione normale di un bimbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!