Living: come pensarlo ed arredarlo

Living: come pensarlo ed arredarlo
Come pensare il living in casa in 5 punti

Se cerchiamo la definizione di living room su un qualsiasi dizionario in lingua inglese troveremo che viene detta living room quella stanza dove le persone vivono e si godono il relax ma dove non mangiano o dormono. Con le nuove case e gli spazi sempre più compressi, in cui spesso cucina e zona giorno sono unite alla parte relax e living, a creare i nuovi open space è sempre più importante fare in modo che lo spazio living in casa sia ben pensato.

Anche se hai uno spazio unico infatti definire visivamente gli spazi e dividerli in aree distinte ti aiuterà certamente a pensare ed arredare meglio il tuo living.

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri

In questo post vedremo 5 punti a cui prestare attenzione per realizzare un living funzionale ed accogliente, uno spazio capace di accogliere te ed i tuoi ospiti in un’area pensata e creata per dedicarsi a sé stessi ed agli altri, in cui leggere un buon libro o vedere un bel film in famiglia.

  • Palette colori

Lo so, lo ripeto ogni tre per due ma è vero. La giusta palette colori è fondamentale per creare uno spazio accogliente, equilibrato ed armonioso.

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri

Che siano colori tenuti o colori pop studia la palette colori del tuo living con attenzione.

Matcha tutti i colori presenti nella stanza o che vorresti utilizzare, per cui non dimenticare di valutare anche tessili e tendaggi.

Crea una tavolozza che ti rappresenti, che rappresenti ciò che vuoi che sia questo spazio. Come ogni volta che ho parlato di palette e di moodboard sul blog ricorda di partire dalla tua base, bianco del soffitto e colore pavimento, per creare una palette cromatica armonica, senza dimenticarti degli arredi già presenti e del colore di infissi e porte.

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri
  • Aree funzionali

Capire e sfruttare ogni angolo utile del living è molto importante. La prima cosa da chiederti è di cosa hai bisogno in quest’area.

Hai bisogno solo della zona relax con divani ed area TV? Hai bisogno di un piccolo angolo studio? Di inserire una bella libreria? Di spazio contenitivo?

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri

Ognuno di noi risponderà diversamente a queste domande ed è per questo che definire le aree funzionali in uno spazio è importante ma non avrà, quasi mai, le stesse riposte. Sì perché al 99% vorrai realizzare nel tuo living un angolo divani. Per cui in base alla tua disposizione (davanti al divano ti servirà una parete per la tv), alla luce naturale ed alla disposizione delle porte, definisci dove è meglio posizionare il tuo divano.

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri

Ma attenzione perchè in relazione allo spazio a disposizione il tuo living può davvero diventare ciò che vuoi. Puoi ad esempio inserire un grande tavolo (soluzione ottimale se hai uno spazio in cucina risicato) o puoi pensate di creare un angolo lettura o ancora un angolo musica.

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri
Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri
  • Area relax: come crearla?

Questo punto in realtà meriterebbe un post a sè e magari arriverà nei prossimi mesi. Realizzare l’area divani non è difficile se sai cosa vuoi e soprattutto se prendi coscienza dello spazio che hai a disposizione. Parti da quello e capisci quale arredo fa al caso tuo non dimenticandoti di valutare sempre di lasciare gli adeguati spazi per il passaggio.

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri

Dunque come si realizza in un living l’area relax? Direi in quattro passaggi fondamentali:

-scegliere il giusto divano, comodo ed accogliente;

– definire l’area divani con un bel tappeto (molto utile a dividere visivamente gli spazi e le aree diverse nello stesso spazio). Mi raccomando il tappeto che sia sempre un pò più grande del divano;

– il coffee table. Questo piccolo tavolino a servizio del divano è un arredo che è ritornato in voga in questi anni e che, viste le esigenze di occupare sempre meno spazio, è diventato sempre più piccolo.

-i tessili giusti. Per creare una zona divani completa ricordati di arricchire il tuo divano con cuscini e tessili che possano non solo essere belli ma anche confortevoli.

Living: come pensarlo ed arredarlo
  • Angolo tv

Quasi sicuramente l’angolo tv sarà una delle aree che vorrai pensare per il tuo living. Come e dove crearlo? Esistono poche regole.

La prima è che la tv deve essere posta in una posizione adatta ad essere, con comodità, vista dal divano, ad una altezza dal pavimento di circa 80-90 cm. Quindi mi raccomando di valutare sempre l’altezza del mobile che consideri per il tuo angolo di tv o l’altezza a cui decidi di appenderla.

Living: come pensarlo ed arredarlo
Foto via Entrance Makleri

L’altro punto da valutare è la posizione della tv rispetto alla luce naturale, quindi alle finestre. Le tv di ultima generazione sono dotate di antiriflesso che hanno notevolmente migliorato le performance delle stesse però in generale valuta sempre la tua esposizione, l’eventualità del riflesso appunto e la qualità della tua tv.

Esistono anche dei filtri antiriflesso che si possono utilizzare su tutte le tv che ne sono sprovviste e che si riescono a reperire facilmente online.

Foto via Entrance Makleri di Anders Bergstedt
  • Illuminazione

L’ho lasciata per ultima ma in realtà e una delle cose fondamentali da valutare, sempre, per tutti i tuoi ambienti. La luce naturale ed artificiale gioca sempre un ruolo fondamentale nel modo in cui noi percepiamo gli ambienti. Pensaci, quanto ti piace di più la tua casa nelle giornate di sole?

Foto via Entrance Makleri

Studiare una buona illuminazione nel tuo living ti aiuterà a realizzare uno spazio accogliente, più vivibile ed in cui sentirti bene.

Come? Partendo dalle tue aree funzionali capisci che tipo di illuminazione ti serve per ognuno di essa e muoviti di conseguenza.

Foto via Entrance Makleri

Se devi illuminare un tavolo è evidente che non puoi avere luci soffuse o che rischiano di non far vedere né a te né ai tuoi ospiti cosa hanno nel piatto. Per cui valuta l’illuminazione anche in base alle tue aree.

Inoltre altro consiglio che mi sento di dare, sempre, è di differenziare i punti luce. Non esistono solo i lampadari ma anche le lampade da terra e da tavolo. Usiamole! Questa diversità di punti luce ti permetterà di adeguare la luce alle varie situazioni che vivi nel living.

Foto via Entrance Makleri

Sul living si potrebbe parlare per giorni, sono tante le variabili da valutare e le cose da tenere in considerazione. Questo post vuole riassumere in pochi punti quelli che però sono gli aspetti ripetitivi in tutti questi spazi a cui prestare attenzione per avere un risultato che ci piaccia ma che sia anche utile a farci vivere lo spazio bene.

Alla prossima,

Vittoria

Foto in evidenza via Entrance Makleri

Ti potrebbero interessare

10 comments

  1. I tuoi spunti sono veramente funzionali! A proposito dell’area relax e della scelta del divano, io al momento ne ho uno con chaise longue, ma la mia area living non è molto ampia. Sto quasi quasi pensando di scegliere due poltrone e togliere l’ingombrante divano a L, ma la mia paura è che poi sembri una zona giorno “poco accogliente”

    1. Beh diciamo che l’area relax ognuno la definisce e creare secondo ciò che per lei è funzionale e comodo. Se pensi che il tuo spazio venga valorizzato meglio con due poltrone piuttosto che con un divano che potrebbe soffocare lo spazio perché no? Il mio consiglio é quello di scegliere poltrone comode e morbide, magari un po’ ampie delle classiche, per rilassarti. Il segreto poi è sempre completare il tutto con i giusti accessori: coffee tavole, tessili, tappeto, magari una bella pianta.

    1. Grazie Barbara, cerco di tradurre le mille cose che ho in testa in contenuti fruibili e soprattutto in consigli facilmente applicabili! Grazie davvero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *