Librerie, tu quale scegli?

Come scegliere una libreria tra le molte a tua disposizione

Difficilmente non si ha una libreria in casa. Piccola, grande, classica o moderna, tutti in casa hanno una libreria. C’è chi la riempe esclusivamente di libri ( i puristi), chi intervalla libri ad accessori di decoro o foto, chi ancora ignora i libri e la riempie di ricordi di viaggi.

Di qualunque gruppo tu faccia parte la scelta della libreria sarà per il tuo living/zona giorno fondamentale, così come lo sarà scegliere un ottimo divano (altro post in arrivo).

Se per il divano il requisito è la comodità, quello che consiglio io per la libreria è che sia funzionale e versatile, cioè che riesca ad adattarsi nel tempo a vari stili e che quindi il tuo investimento economico di oggi non sia vano.

Per questo, se per altri oggetti di arredo consiglio di sbizzarrirti con elementi eclettici e di tendenza, per la libreria ti consiglio invece di puntare su linee pulite o sul riadattare degli oggetti di uso diverso che hai già in casa.

In commercio ci sono moltissime librerie, di moltissimi materiali diversi: metallo, legno, vetro o pvc però, una delle soluzioni che personalmente preferisco, che consiglio spesso e che è davvero un gioco da ragazzi personalizzare è la libreria in cartongesso ( ad esempio con delle carte da pareti di Mondo Mombo, leggi l’articolo sul blog).

Una libreria può essere appoggiata al muro, usata come divisione non continua tra due diversi ambienti, a ponte, modulare, realizzata da te con materiali di riciclo. Insomma le soluzioni appaiono infinite.

Vediamo di seguito qualche tipologia di libreria più comune:

 

  • Elementi discontinui e componibili, estremamente versatile ed adatta a piccoli spazi. Non poggiando a terra e dunque non spezzando la continuità del pavimento farai sembrare la stanza ancora più grande;

Embed from Getty Images

librerie modulari
Fonte: Pinterest

 

  • Libreria a ponte, adatta per sfruttare spazi che quasi sempre rimangono inutilizzati come quelli al di sopra delle porte;

Embed from Getty Images

 

librerie libreria ponte
Fonte: Bloglovin.com

 

  • Libreria a parete, adatta sempre, grande, piccola, minimal o colorata. La consiglio per spazi con una metratura nella media;

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

 

  • Libreria in metallo, libreria di carattere industriale e di tendenza; tra qualche anno potrebbe passare di moda ma al momento è molto ricercata e fa “figo”. Da sottolineare che la struttura leggera non appesantisce gli spazi;
libreria bookcase ferm living
Fonte: Ferm Living

 

librerie casa ferm living
Fonte: Pinterest

 

  • Libreria in cartongesso, come detto la mia preferita. Praticamente la puoi realizzare come più ti piace. Puoi scegliere forme, colori, finitura, praticamente sei tu a disegnarla;

 

libreria in cartongesso
Fonte: Pinterest

 

Librerie cartongesso
Fonte: Pinterest

 

  • Libreria a scala, scelta adatta a piccoli spazi e perfetta per riutilizzare una vecchia scala che non sai come sfruttare. Basterà aggiungere delle mensole e sbizzarrirti con il colore. Darà un tocco vintage e vissuto all’ambiente;

 

scala librerie
Fonte: Pinterest

 

librerie scala
Fonte: Pinterest

 

  • Libreria divisorio bidirezionale, libreria particolarmente adatta per stanze lunghe in cui si ha una unica fonte di luce naturale. Usando questo tipo di libreria eviterai di creare delle quinte in casa e renderai la casa più luminosa. E’ una divisione spaziale senza esserlo totalmente, da tenere in considerazione;

 

librerie bidirezionali
Fonte: Pinterest

 

librerie bidirezionali Doimo
Fonte: Doimo

 

  • Libreria a finestra, ottimo modo per sfruttare lo spazio intorno alla finestra. Se aggiungi una seduta ( magari con un vano contenitore per recuperare spazio) riuscirai a creare il tuo angolo lettura- relax in pieno Hygge style ( leggi l’articolo a riguardo);

 

librerie parete
Fonte: Pinterest

 

librerie parete
Fonte: Pinterest

Abbiamo visto insieme vari tipi di librerie a tua disposizione, non ti resta che capire quale fa al caso tuo.

Fammi sapere quale ti piace di più.

 

Vittoria

 

 

Vittoria, qualche anno in più di 30 e molte passioni. L’interior la più grande.

Ti potrebbero interessare

31 comments

  1. Non avevo mai pensato a tutti i tipi di libreria presenti ahaha devo dire che mi è piaciuta tantissimo la libreria ponte,ma quando ho letto della libreria a finestra e dell’angolo lettura, mi sono innamorata!!

  2. Io ho scelto la libreria in cartongesso. Ci ho messo un po’ a disegnarla, ma ora sono felicissima e se dovessi consigliarne una, consiglierei proprio questa. Resistente, versatile, si integra con il resto della casa e sembra sempre stata lì, per i miei milleduecento libri. 😉

    1. Cosa??? Hai davvero 1200 libri? Ti invidio sappilo! Anche io scelgo la cartongesso, puoi facilmente farla diventare tua, in pochi passi.

  3. Proprio come Dany! Ho una libreria a parete (bianca), in cui i libri sono maniacalmente organizzati per nazionalità, autore o periodo storico. Il problema è quando il settore / riquadro che ospita i libri è ormai pieno: allora tiro giù tutto e vedo di organizzare diversamente… e ci metto un paio d’ore 😉

    1. Quando il cuore della casa è la libreria Cristina, quella è la vera casa. I libri aprono la mente ed il cuore e leggerli ed accumularli è un plus! Poi io adoro aggiustarli e catalogarli, proprio come te!

  4. Ciao! Casa mia praticamente è una succursale della biblioteca comunale. Le mie librerie strabordano di libri e oggettini vari. Personalmente trovo bellissime le librerie a scala ma per motivi di spazio non posso averle. Magari in futuro;)
    Mayadanziger

  5. Ciao Vittoria, sei sempre una fonte di ispirazione! Devo ammettere che mi piacciono molto le librerie in cartongesso, ma trovo anche certe librerie a scala irresistibili. 🙂

  6. Ciao Vittoria!
    Quanti spunti!! Uno più bello dell’altro!
    A me piacerebbe una bella libreria a parete totale proprio come quella in foto, ma purtroppo gli spazi sono esigui e così ci siamo limitati alla classica libreria modulare di Ikea che sposto in base alle esigenze.

    1. Gli spazi delle case ormai sono ahi noi sempre più limitati, anche io dovrò scendere a compromessi! Le modulari però ti danno grande libertà di azione!

  7. Come ormai immagini, sto costruendo la mia casetta. Tra poco verrà il momento di scegliere la libreria che per me sarà il fulcro della casa (e di fronte alla famosa parete verde salvia). Per il momento sono orientata per una libreria a ponte bianca, ma ti manderò le foto appena scelgo!

  8. Come sai sono in fase di trasloco, ma una cosa che mi dispiace tanto lasciare in questa casa è la mia amata libreria, costruita da me, in siporex. Disegnata, progettata e realizzata a mano.
    Devo studiare una soluzione per la mole di liberi che mi porterò dietro…nel tuo post intanto molte idee come sempre.

  9. La nostra sala è anche la nostra stanza libreria e pian piano per forza di cose riempiremo le pareti sempre di più. Ho già adocchiato qualche spunto dalle tue proposte per non sovraccaricaere troppo, ma sistemare i libri che non entrano più ; )

  10. Da lettrice compulsiva ovviamente impazzisco per le librerie. Sogno un giorno una casa più grande con tante librerie dove poter organizzare meglio i miei libri.

    1. Le mensole però sono una soluzione ottimale in caso di poco spazio perché non ingombrano il pavimento dando l’impressione di spazi più ampi!

  11. Utilissimo post! Sarà di riferimento visto che abbiamo molti libri in casa e poco posto dove metterli, mi hao dato un sacco di idee preziose!

  12. Beh quella a scala è stupenda. Io ho i blocchi che ho posizionato come più mi piaceva ma ormai è piena e devo trovare qualcos’altro. Il problema è che casa mia è mini mini! 🤔

  13. Vittoria, io una libreria in cartongesso e la sconsiglio: mettere e togliere i libri lascia il segno sulla pittura, e pulirla… beh, non viene mai pulita. la mia è bianca, come il resto dei muri del mio studio, ma in realtà è grigietta-polvere. forse con la carta da parati, come dici tu, è meglio…

    1. Ci sono delle pitture adatte, assolutamente non quella dei muri classici perché lascerebbe come dici giustamente i segni. La carta da parati può essere una soluzione ma anche alcune pitture, se hai bisogno sono qui, scrivimi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!