Hygge: Lo stile di vita dei danesi felici

hygge

Il segreto della felicità danese

“Hygge (pronuncia «ügghe») è un modo di essere, è la nostra voglia di condividere. È la sensazione di sentirsi protetti, sicuri, in un rifugio caldo. È un’esperienza individuale e al contempo di comunione con gli altri e con i luoghi in cui troviamo stabilità e certezze e che ci danno coraggio e consolazione. Cercarla significa favorire l’intimità e la connessione. Hygge rafforza i legami, dà valore al presente, avvicina le persone. È una sensazione di pienezza e appagamento.” 

_ Louisa Thomsen Brits

hygge
Fonte: Pinterest

Il primo articolo di questo blog è stato “Hygge o Cozy style in casa” in cui ti ho raccontato come creare una casa seguendo i dettami di questo stile danese, quello che lo rende uno dei popoli più felici secondo le statiche che periodicamente vengono pubblicate, per vivere anche tu in una dimensione domestica raccolta, intima e confortevole.

Oggi però, con due libri all’attivo, di cui ti lascio i link alla fine del post, voglio darti la mia personale opinione di questo metodo e di cosa io ci abbia capito. In realtà preparati perché sono in fissa con questo tipo di libri, quindi aspettati post anche sul Lagom e sull’Ikigai (ho ben sei libri in totale di cui parlarti!).

Ho letto due libri sull’Hygge style e da entrambi ho ricavato spunti e idee. C’è da dirlo, in Danimarca la situazione al contorno (lasciatemelo dire in termini matematici) è diversa. Diverso lo stile di vita, diversi i ritmi di lavoro, diversi i diritti e doveri, diversi i mezzi di trasporto usati, diversa l’organizzazione scuola, una parità di genere che qui ci sogniamo, una distribuzione della ricchezza più equa rispetto alla nostra, diverso praticamente tutto, persino la logica di come vengono progettate e realizzate le città e gli edifici che la compongono. Insomma sembrerebbe impossibile vista questa premessa cercare di trasportare da noi questo modo di affrontare la vita.

Questa però è la debita premessa che devo fare, per essere onesta, a questo post. Ed è con questo approccio non romantico ma dubbioso che mi sono approcciata a questo tipo di letture (purtroppo i miei studi mi comportano una parte di razionalità che praticamente non abbandono mai).

Dunque, Hygge rappresenta come detto uno stile di vita o meglio una filosofia di vita che dalla Danimarca, ormai a macchia d’olio, sta affermandosi un po’ ovunque. Potrai dirmi…sarà la solita moda passeggera. Ed io in verità potrei essere d’accordo con te ma in parte ti dico che, seppur scontate, alcune idee sono utili da ricordare per salvarci dallo stress e dal marasma che è diventata ormai la vita di tutti noi.

Forte è il richiamo all’intimità, al relax ed alla serenità, allo stare bene da soli ed insieme agli altri, negli ambienti domestici ma non necessariamente.

hygge
Foto: Pinterest

Dunque qual è il segreto più segreto della felicità danese? È un segreto che in realtà poi tanto segreto non è visto che anche i nostri nonni ce lo dicevano (a parte che basta la salute per essere felici, ma quello è davvero scontato) cioè stare bene con se stessi.

“Se non stai bene con te stesso non starai mai bene con nessuno”, ti ricorda niente questa frase?

Ecco appunto, parti da te e da quello che ti piace, quello che ti fa avere emozioni positive. Leggere, avere amici a casa a cena, accendere candele, un dolce o una cioccolata calda (non ti dico davanti ad un camino perché chi ce l’ha il camino oggi? Pochi fortunati che non mi vedono tra le loro fila), ascoltare della musica che ci piace, passare del tempo facendo qualcosa che ci rigenera (una passeggiata nel verde, anche il parco in città va bene, una escursione fuori porta in montagna, dormire qualche ora in più, la colazione a letto della domenica).

 

hygge
Fonte: Pinterest

 

hygge
Foto: Pinterest

Appurato che la base è fare quello che ti porta conforto e piacere, ci sono però delle cose che fanno parte del paradigma dell’hygge style.

“Hygge è un modo di dare a ciò che è normale una sfumatura speciale, di infondere spirito e calore al quotidiano, prendendosi tutto il tempo che serve per renderlo straordinario.”

In questo articolo abbiamo visto come rendere la tua casa perfetta ed accogliente, in linea con lo stile danese: candele, angoli intimi e dedicati a ciò che ti piace, tessuti caldi e naturali per l’inverno, luci soffuse e un profumo che identifica la tua casa ma, per esempio, ci sono attività che sono alla base del metodo hygge e senza le quali puoi anche fare di casa tua una rivendita di Yankee Candle ma, a parte bruciare l’ossigeno della stanza, avrai poco come risultato.

Se ti dovessi dire quelli che secondo me sono punti focali della filosofia hygge, più di altri, ti direi:

  • stai a contatto con la natura;
  • stacca la spina dai mezzi tecnologici (nota dolente);
  • datti tregua ogni tanto, regalati dei momenti in cui non affronti degli argomenti impegnativi che potrebbero alzare il tono della conversazione. Pensa ad esempio ad una reunion di amici o familiari, secondo te è il caso di parlare di politica? Secondo i danesi no.
hygge
Foto: Pinterest

 

hygge
Fonte: Pinterest

 

hygge
Foto: Pinterest

 

hygge
Foto: Pinterest

 

“La felicità è come una farfalla: più la insegui, più ti sfugge, ma se concentri l’attenzione su altre cose, verrà a sedersi dolcemente sulla tua spalla.”
_ Henry David Thoreau

 

Che dirti? Io la lettura di un libro su questo stile di vita te lo consiglio e te lo consiglio anche come idea regalo. A me leggerli è piaciuto ed in parte mi ha fatto riflettere su alcune cose. Ti lascio con una frase che tra le altre che ho letto mi è sembrata la più vera.

 

“È il fatto che non ritornerà mai più a rendere la vita così dolce.”

_Emily Dickinson

 

Ti lascio i link dei libri per acquistarli su Amazon anche se confesso di adorare comprare i libri nelle librerie, specie in quelle piccole e familiari.

A presto,

Vittoria

 

Acquista su Amazon.it

 

Acquista su Amazon.it

 

 

Vittoria, qualche anno in più di 30 e molte passioni. L’interior la più grande.

Ti potrebbero interessare

18 comments

    1. Ho visto Marilena, a tempo debito lo acquisterò sicuramente. Tu come lo hai trovato? Ps: sempre sulla stessa lunghezza d’onda vedo 🙂

  1. Adoro letteralmente questo post e condivido ogni parola. Per stare bene abbiamo bisogno di cose semplici, riscoprire piccoli piaceri, coccolarci e circondarci dei nostri affetti più cari. Buona giornata Vittoria. 🙂

  2. Ciao anche io sono in fissa con la moda Higge e ho letto i due libri che hai consigliato.
    Ho iniziato a fare acquisti da Ikea quando l’unico punto vendita esistente in Italia era Roma e io non vivo lì. Mi piace l’idea delle candele, delle luci e del legno. Concordo con te che la situazione è diversa, noi per fortuna abbiamo il clima molto migliore .

    1. Grazie davvero Ingrid! Sono contenta di aver incuriosita, ti consiglio la lettura di uno dei due libri, sono davvero carini. Una lettura leggera per staccare la spina dai pensieri. Grazie di essere passata.

  3. Adoro lo stile Hygge, bellissimo post. Mi piace il concetto che non sia solo uno stile per arredare la casa ma uno stile di vita. Leggerò sicuramente i libri che hai consigliato.

    1. Grazie mille Monica. Vedrai che li troverai interessanti, specie quando invitano a riflette ed a godere dell’adesso che, ahimè, non tornerà più come dice la Dickinson.

  4. Che ho tolto whatsapp dal mio quotidiano lo sai, che vivo praticamente all´interno di una parco meraviglioso non te lo avevo detto e che quando posso mi dedico ai piaceri della vita come descritto da te é una cosa che faccio spesos. Mi viene da pensare che complice anche la vicinanza alla Danimarca ho uno stile di vita un po Hygge. Peróla filosofia di vita in quanto tale non l´avevo mai sentita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!