Balcone stretto e lungo: come arredarlo?

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Come pensare lo spazio esterno del balcone se è stretto e lungo

Che il balcone sia sempre stato un po’ bistrattato rispetto alle terrazze o ai giardini è cosa ormai nota.

Per anni il balcone è stato sfruttato (spesso) solo come spazio per appendere fuori, per le piante o come spazio per un armadietto da esterni.

Eppure anche quelli più stretti, più piccoli, i lunghi, i meno ospitali ad un primo sguardo, possono nascondere grandi potenzialità.

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Foto via © Ikea

Ed in questo particolare momento storico pare che tutti siano entrati a far parte del team pro-balcone (qualunque dimensione abbia).

Pare proprio che una delle cose che ci porteremo dietro da questo lockdown infatti sarà una nuova consapevolezza dei nostri spazi abitati, chiusi certo ma anche degli spazi abitati all’aperto. E se per molti il giardino rimane un sogno, un piccolo balcone pare invece essere quello spazio “più democratico” ed alla portata di molti.

Foto via Entrance Makleri

Ma come sfruttare un balcone lungo e stretto? Circa un anno fa ho scritto un post su tre idee per sfruttare un balcone piccolo, idee che rimangono validissime (adoro ad esempio il bancone da lavoro/aperitivo da agganciare).

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Foto via Balkonbar

Oggi invece passiamo alla pratica. Parliamo nello specifico di un tipo di balcone (quello lungo e stretto) e di come sfruttarlo al meglio.

Come farlo? In quattro passaggi.

  • Dividi le aree tra funzionali/servizio e zona relax

Nel caso in cui il tuo balcone sia molto lungo e tu ne abbia bisogno per inserire la differenziata, oppure un armadio da esterno in cui stivare cose varie ed eventuali, l’importante sarà dividere le spazio in aree. Per cui creare una area in un angolo del tuo balcone ti permetterà di avere due spazi distinti e capire come voler sfruttare la parte restante per creare un angolo vivibile.

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?

Che può significare tante cose in base a quello che vuole essere il tuo risultato finale. Un piccolo spazio esterno per mangiare? Delle comode sedute per rilassarsi alla sera o al pomeriggio?

Capire il risultato che vuoi ottenere, se lo spazio non abbonda, è un momento “progettuale” fondamentale.

  • Verde: sfrutta le pareti verticali

Spesso quando pensiamo ad un balcone piccolo ci concentriamo sullo spazio “a terra” che abbiamo a disposizione trascurando le tante possibilità che le pareti verticali hanno. Ad un armadio multiuso ci hai sicuramente già pensato ma le pareti verticali nascondono molte alternative.

Puoi inserire un mobile poco profondo chiuso nella parte bassa (magari da usare per conservare terra ed attrezzi vari) e nella parte alta sfruttare le mensole per vasi e candele e/o lanterne. Puoi scegliere la ormai classica scaletta e creare il tuo orto verticale.

Foto di This is Jane Wayne via Blog a cavolo

O puoi come detto in alto sfruttare le pareti verticale per creare il tuo verde. Ti basterà inserire le classiche griglie su cui far crescere il tuo rampicante preferito.

In questo modo avrai sì del verde sul balcone ma non avrai rubato spazio (a parte quello dei vasi a terra che potrai scegliere lunghi ed alti) ad altre aree.

  • Sfrutta il parapetto o la ringhiera

Sia che tu abbia un parapetto o la classica ringhiera a delimitare il tuo spazio esterno, c’è sicuramente il modo per sfruttarli. In entrambi i casi puoi sfruttarli per ancorare le fioriere o per creare un piano studio/lavoro/colazione come ti ho già detto sull’altro post.

Avere una base ancorata al parapetto o alla ringhiera ti permetterà di ottenere uno spazio facilmente sfruttabile per tante attività, dalla colazione all’aperitivo, al lavoro.

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Foto via Balkonbar- Modello in foto Balkonbar

In vendita ci sono varie referenze che, specie nel caso di balcone lungo e stretto, possono davvero rendere il tuo spazio funzionale e sfruttabile.

Puoi anche pensare di realizzare un piccolo orto/giardino verticale sfruttando proprio la ringhiera o il parapetto del tuo balcone. Come?

Come una struttura del genere, sempre disponibile sul sito Balkonbar.

  • Arredamento minimal e poco ingombrante

Nulla di nuovo ma delle volte ripetere l’ovvio non fa male. Se hai degli spazi piccoli è necessario scegliere con intelligenza gli arredi. Punta su arredi leggeri, non ingombranti, capici di aiutarti ad ottimizzare il tuo spazio esterno. Cosa e come scegliere?

Foto via Entrance Makleri

Sul mercato ci sono tantissime referenze diverse e per tutte le tasche. Partendo da Ikea fino a siti come Kave Home o La Redoute, hai grande scelta per quanto riguarda gli arredi outdoor. Ci sono i tavolini pieghevoli e non, quadrati o rettangolari, in legno o in metallo colorato. Così come, sempre pieghevoli e quindi poco ingombranti sono disponibili sedie e sgabelli. Saranno anche più facili da mettere via in inverno in questo caso.

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Foto via Entrance Makleri
Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Foto di Hemnet via Trendnet

Un modo per sfruttare un balcone lungo e stretto è addossare il divano alla ringhiera o al parapetto. Sia lateralmente che frontalmente, è un modo intelligente per recuperare centimetri preziosi.

Ricorda anche in questo caso di scegliere arredi di misure contenute, anche in base alla larghezza del tuo spazio specifico.

Foto di Fantastik Frank via Coco Lapine Design

Sempre valida la soluzione di realizzare da te un piccolo divanetto per il tuo balcone. Come? Con i pallet ovviamente.

Ti basterà partire da semplici pallet, dipingerli del colore che più ti piace (o mantenerli al naturale) e creare la tua seduta con morbide basi e schienali che trovi sia in negozi fisici che online.

In generale scegli sempre materiali di facile manutenzione e che siano resistenti nel tempo ed all’esterno. Non serve spendere tantissimo. Anche in questo caso Ikea ci viene incontro proponendo una serie molto corposa di referenze adatte a molti spazi outdoor.

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Foto via Balkonbar

Infine punta sempre a completare i tuoi spazi esterni con qualche dettaglio che riesca a ricreare una sensazione di spazio accogliente. Punta su cuscini e soprattutto, specie se decidi di realizzare una zona relax esterna, sui tappeti.

Già, ci sono i tappeti da esterno, decisamente facili da pulire, di materiali diversi (tra cui spicca polipropilene) saranno perfetti per definire la tua area relax, specie se hai più aree funzionali sul tuo balcone.

Balcone stretto e lungo: come arredarlo?
Foto di Historiska Hem via Decouvir l’endroit du decor

Questi i miei pochi suggerimenti per capire come poter sfruttare al meglio il tuo balcone, anche se stretto e lungo. Il segreto sta innanzitutto nel capire a cosa vuoi destinare il tuo spazio esterno ed in seconda battuta una buona ricerca volta a trovare gli arredi perfetti (e della giusta dimensione) per il tuo spazio.

Ci sono, ovviamente, piccoli accorgimenti che dovrai tenere in mente sempre quando pensi ad uno spazio esterno, ma di questo parleremo in un prossimo post.

Alla prossima,

Vittoria

Ti potrebbero interessare

16 comments

    1. Ma grazie Ingrid, sono felice che si noti che le idee sono facilmente replicabili. Anche io adoro la parete verde verticale! Voglio provare a rifarla anche sul mio balcone. Sperando di non far danni.

      1. Io faccio parte dei fortunati possessori di giardino 🤫, ma ho anche due balconi, che sfrutto parecchio, ho il tavolo per pranzare nella parte più profonda e nella parte stretta ci sta una comoda sdraio, quello che manca è un po’ di bellezza, userò i tuoi consigli per trasformarli in un grazioso salottino estivo. Grazie

        1. Allora sei già tra i fortunati, uno spazio esterno come il giardino è sempre bello, di questi tempi è una grande ricchezza! Bastano piccoli tocchi per trasformare uno spazio, sono sicura riuscirai con poco.

    1. Ciao Fiorella, in effetti é da qualche anno che ha preso sempre più piede l’utilizzo del tappeto anche per l’esterno e i nuovi materiali sono davvero resistenti e durevoli.

  1. quello che mi piace dei tuoi articoli è che rendi tutto semplice. con le tue idee e i tuoi consigli tutto diventa sfruttabile, anche i piccoli spazi. mi piace molto l’idea di agganciare un piano di lavoro/pranzo alla ringhiera del balcone.

    1. Barbara ma grazie, mi rende davvero felice ciò che leggo. Cerco sempre di dare consigli e spunti che siano facilmente realizzabili e che possano essere alla portata di tutti, sia in termini di spazio che di costi.

  2. Avevo letto il tuo post dell’anno scorso e grazie a quello ho arredato il mio balcone proprio durante questo lockdown… Ma qui trovo altri mille suggerimenti! Utilissimo!

  3. Il nostro balcone di casa è purtroppo piccolino e stretto. Tuttavia ho trovato dei suggerimenti interessanti per rendere questo spazio più bello. Ad esempio trovo meravigliosa l’idea del piccolo orto o giardino verticale nonché delle fioriere da fissare alle ringhiere.
    Maria Domenica

    1. Grazie mille Maria Domenica. L’idea del post era proprio questa, far comprendere che anche lo spazio più piccolo può trovare il suo uso e può diventare sfruttabile! Basta solo capire come e trovare la soluzione più utile per noi e più consona al nostro spazio.

    1. Giordana mi hai fatta sorridere! Beh sicuramente pioggia e balcone scoperto sono fattori da tenere in grande considerazione. Magari potresti scegliere arredi in metallo verniciato o nei nuovi materiali polimerici. Facili da manutenere e che con un panno ritornano come nuovi anche dopo un temporale!

    1. Martina grazie, felice di averti dato qualche spunto utile. La suddivisione in aree è fondamentale se hai uno spazio allungato e vedrai che ti sarà utilissima per organizzarlo al meglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *