Arredare una casa in stile etnico

etnico

Come rendere più urbano e contemporaneo lo stile etnico

Arrivata e superata la soglia dei 30 anni comincio ad avere sempre più amici che si sposano o che comprano la loro prima casa o che ristrutturano la vecchia casa ereditata dei nonni.
Qualche settimana fa mi ha chiamata Francesca, una mia amica. Insieme a Marco hanno comprato la loro prima casa e serviva loro qualcuno che curasse gli interni. Questa volta però la richiesta è stata diversa e sicuramente ho dovuto studiare di più del solito. Francesca e Marco amano i viaggi, i colori, l’incenso, i contrasti e sperimentare.
etnico
Parlando è stato chiaro che avessero in mente un preciso stile per la loro casa, quello etnico.
In realtà però dicendo etnico non si dice nulla. È etnico lo stile del Marocco, del Perù, indiano, messicano, africano e potrei continuare.
Se anche a te piace lo stile etnico e vorresti riproporlo nella tua casa questo articolo potrebbe fare al caso tuo.
etnico
Fonte: https://www.urbanoutfitters.com
La prima cosa da fare è capire a cosa vuoi ispirarti, a quali ricordi o atmosfere attingere per lasciarti influenzare e creare la tua moodboard (non sai di cosa sto parlando? Leggi qui).
etnico
Per esempio non è detto che lo stile etnico sia un insieme di colori forti e vibranti come il rosso e l’arancio o che sia composto da rattan e bambù intrecciato.
Puoi realizzare un ambiente in stile etnico anche solo usando il teak, grandi tappeti di ispirazione berbera e accessori di richiamo africano, con stampe tribali in bianco e nero.
etnico
Le catene di arredo low e medium cost al giorno d’oggi propongono una grande varietà di pezzi di arredo e complementi con un forte richiamo a paesi lontani, che ci suggeriscono usi e costumi molto diversi dai nostri. Ti sarà capitato di ammirare bellissime vetrine allestite con pezzi etnici/esotici, anche solo nei materiali scelti.
etnico
Fonte: https://frenchyfancy.com

La base però come ogni studio di arredo richiede è definire la palette colori iniziale. Per Francesca e Marco l’idea è di non usare i colori forti del rosso, dell’arancio o del giallo ma di rileggere l’etnico in chiave moderna, meno chiassosa e un po’ più urbana.
Mi piace infatti ricordare sempre che se arredi in puro stile marocchino ma vedi la Madonnina metà atmosfera si è persa.
Per cui il primo vero consiglio che voglio darti è: non lasciarti prendere la mano. Crea una base quanto più neutra possibile in modo da giocare con il mobilio e le decorazioni.
etnico
Fonte: ethno_creation
Ho proposto in questo caso una palette colori così composta: bianco neutro, color mandorla tostata, color latte di mandorla, color tapioca ed un rosa terracotta molto elegante.
Detta così sembra che io sia in carenza di zuccheri ( e di ritorno dalla Sicilia non può mai essere) ma Pantone ha una bella fantasia con i nomi.
La casa di Francesca e Marco è caratterizzata da uno spazio unico composto da cucina e soggiorno e anche se possono sembrare molti i colori utilizzati daranno, invece, carattere e morbidezza agli spazi. In più ho intenzione di usare il color tapioca anche in camera da letto e il color latte di mandorla per il bagno, così da dare una continuità cromatica alle stanze.
etnico
Come puoi facilmente vedere siamo lontani dai colori vibranti che probabilmente ti saresti aspettata/o.
Ho voluto invece proporre ai miei amici una nuova veste dello stile etnico, più cittadino, più ricercato e per nulla scontato.
Partendo da queste scelte (che devo dire hanno riscosso successo) siamo passati alla ricerca dello stile degli arredi.
Come ti ho già accennato qualche riga più su, oggigiorno, c’è una continua richiesta di pezzi particolari e etnici e ciò permette che ci siano sempre molte referenze sul mercato.
Per me, imprescindibile, se vuoi realizzare un ambiente in stile etnico è la parete dei ricordi/souvenir dei viaggi. Parlo di quegli oggetti speciali che sono legati ad un ricordo, ad una avventura ad un ricordo speciale.
etnico
Fonte: La Redoute

Non so tu ma quando viaggio io tendo a portarmi dietro qualcosa e spesso è una decorazione o un oggetto speciale.

Ed allora nella casa di Francesca e Marco ecco che una parete accoglierà i loro souvenir. Utilizzeremo del semplice legno per creare delle mensole di diverse altezze così da poter accogliere quadri, tele ed oggetti vari.
La ricerca degli elementi di arredo (per il living) ha richiesto poco tempo in questo caso. Visto che abbiamo una palette colori definita abbiamo optato per arredo in legno e accessori bianchi e neri con tocchi terracotta. Elementi sospesi in rafia e fibre naturali usate come decori di pareti e contenitori perfetti anche come porta vasi (leggi questo post a riguardo) completeranno il look.
etnico
1_ Armadio in massello di mango di Maison du Monde (lo utilizzeremo nel living)
La cucina sarà realizzata su misura su mio disegno per sfruttare al massimo lo spazio a disposizione e sfrutterà tutta l’altezza dell’ambiente. Sarà di un bel legno medio e caldo, lineare e pulita.
I tessili in questo progetto saranno fondamentali. Tessuti grezzi e con colori “sporchi”, intrecciati. I tappetti saranno centrali nell’arredo, grandi e sovrapposti. Mi sono innamorata di alcuni negozi online parigini che trattano di creazioni berbere (ne parleremo più avanti) ma puoi trovare dei bellisimi tappeti di ispirazione etnica sia da Maison du Monde che da La Redoute.
Spero di averti dato, con questo progetto, uno spunto diverso se ami lo stile etnico e vorresti usarlo nella tua casa.
Ricorda, non lasciarti prendere la mano. Se vuoi utilizzare un pezzo di arredo speciale e molto ricco (di colori e fantasie) usalo in un ambiente neutro che non toglierà di certo fascino ai tuoi ambienti.

etnico
Fonte: Ramla&Hamra

 

Al prossimo post ed al prossimo progetto!

Grazie di essere passato/a!

Vittoria

© All Rights riserved to their respctive owners

Vittoria, qualche anno in più di 30 e molte passioni. L’interior la più grande.

Ti potrebbero interessare

7 comments

  1. Anche se non sono proprio un’amante dello stile etnico, ero molto curiosa di leggere il post.. e ho fatto bene! Come al solito ho scoperto e imparato cose nuove! Ovvero che l’etnico non è solo colori forti e odore di incenso, bensì tantissime sfumature delicate e accostamenti particolari che mi intrigano molto. Farò tesoro (come sempre) dei tuoi consigli.. e intanto sogno quel bellissimo dondolo matrimoniale! <3

  2. Hai un gusto e una classe da ammirare. Questa tua rivisitazione dell’etnico mi ha colpito tantissimo. Francesca e Marco sono fortunati a seguire i tuoi consigli. 😉

  3. mi piace un sacco questo stile. L’idea di proporre l’etnico “cittadino” quindi con torni più chiari e meno estrosi a mio parere è assolutamente vincente. Il risultato è uno stile ricercato, non scontato e che si discosta nettamente dalle mode attuali che vedono le case tutte uguali.
    Bravissima mi hai conquistata! 🙂

  4. Adoro l’etnico, con tutti i miei viaggi ho tantissime cose teniche, ma poi ho tolto molto, per evitare lo stile “agenzia di viaggi” . Tu hai veramente un gran gusto. Complimenti, anche per il blog. Bello, c’è molta classe. Ciao anna

  5. Non sono un’esperta di stile, ma volevo solo dirti che il tuo blog secondo me è uno dei migliori sull’argomento, ben scritto, e sempre pieno di idee e contenuti! Complimenti! 🙂 Quando prima o poi avrò una casa definitiva verrò di brutto a farmi ispirare :))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!