5 modi per decorare la parete dietro il divano

Dai grandi classici alle ultime tendenze

Nell’80% delle case e delle disposizioni dei suoi spazi interni il divano si colloca appoggiato ad un muro. Questo è un dato di fatto. Che sia lineare, che sia angolare, che da sfondo faccia una parete chiara o una parete scura, ti chiederai come decorare e caratterizzare la parete dietro il tuo divano. Le idee possono essere infinite a dire il vero, ma oggi te ne propongo 5, dalle più classiche e viste (che però si possono comunque personalizzare) a quelle più nuove ed ancora poco replicate nelle nostre case.

1)      Gallery wall

Ho fatto un post specifico su questo tipo di soluzione (qui), altamente personalizzabile, delle pareti domestiche. Con mensola, senza, appoggiate, appese, senza cornice, con cornice, foto, stampe, quadri, oggetti. Le soluzioni e le combinazioni sono davvero infinite. La gallery wall è sempre una ottima scelta per caratterizzare la parete dietro il divano seppur già vista.

 

 

 

parete dietro il divano
Foto: Entrance Makleri

2)      Specchi

Altra scelta classica. Gli specchi o uno specchio grandissimo, magari caratterizzato da una bella cornice importante o vintage. Impreziosire gli spazi di casa con gli specchi dà sempre grande soddisfazione. Che sia una composizione, uno singolo, tondi, squadrati, anticati, in qualsiasi ambiente, sia classico che moderno, riescono ad ingrandire otticamente gli spazi. Sceglili specie se gli ambienti non sono grandissimi.

parete dietro il divano
Foto: My scandinavian home

 

parete dietro il divano
Foto: mydomainehome.com.au

3)      Planisfero o world map

Per chi ama i viaggi. In realtà potrebbe essere anche solo un planisfero. Grande, lungo quasi quanto il divano. L’idea in più è quella di non usare il vetro a protezione della stampa e di usare bandierine, spilli o qualsiasi cosa ti venga in mente per segnalare su carta i luoghi che hai visitato, le prossime mete o qualsiasi cosa preferisci. Vuoi qualcosa di poco visto? Potrei avere la soluzione. Un planisfero stilizzato in metallo a cui accompagnare le foto dei tuoi viaggi in giro per il mondo! Oppure ancora una world map totalmente in legno, disponibile in svariate finiture e grandezze, lavorata a mano e completata da informazioni quali il nome delle capitali e degli Stati. Qui si parla di vera e propria opera d’arte in legno. Pezzi unici e realizzati con grande maestria e cura.

 

parete dietro il divano
Foto: Etsy Metal Decor Art

 

parete dietro il divano
Foto: Etsy Enjoy the Wood

 

Dove trovarli? Ecco qualche link utile:

4)      Arredo tessile

La storia ci parla di arazzi ad occupare le pareti di magioni già in epoca medievale. Oggi non propongo arazzi, ma l’arredo tessile da parete è stato fortemente riproposto nell’ultimo anno. Complice collezioni etniche chic o etniche soft, c’è stato un grande ritorno di oggetti da pareti in tessuto con forti richiami marocchini (in perfetto pendant con il tappetto Oni Berani). Di tessuto pesante, con una base quasi sempre chiara, intrecciati, di grandezze differenti, le ispirazioni sono infinite. Al momento ad esempio sono all’ultimo grido le creazioni in macramè. Ne sono disponibili di bellissime ma perché non realizzarle da sole/soli se si è capaci?

 

parete dietro il divano
Foto: Milla Novo

 

5)      Libreria

Ho già scritto un post ad hoc sulle librerie (ecco il link) ed anche in questo caso può essere una soluzione fantastica per arredare la parete dietro al divano. In legno, in cartongesso, in metallo, a tutta altezza, bassa. La scelta tende all’infinito. Devi ovviamente considerare in questo caso l’ingombro che sarà più ampio delle altre soluzioni. Direi che questa è una soluzione intramontabile. Non sai scegliere tra due soluzioni? Potresti optare per una combinazione tra una libreria bassa e una gallery wall ad esempio.

 

parete dietro il divano
Foto: AD Magazine

 

Come hai visto alcune di queste soluzioni sono già presenti in moltissime case ma ricorda una cosa: puoi replicare tutto e farlo diventare qualcosa di completamente nuovo. Basta un pò di creatività e qualche regola di base per far diventare nuovo qualcosa che deriva dalla tradizione.

 

E tu come hai decorato la tua parete dietro al divano?

A prestissimo,

Vittoria

 

Foto in copertina: in alto a sinistra Foto via Habitissimo, in basso a sinistra Metal Decor Art Etsy Shop, in basso a destra Williams Sonoma e in alto a destra Pella Hedeby.

© All Rights riserved to their respective owners

Vittoria, qualche anno in più di 30 e molte passioni. L’interior la più grande.

Ti potrebbero interessare

4 comments

  1. Io con uno specchio rettangolare! Ricordo che presi l’idea da una rivista di arredamento. Ho scelto uno specchio invecchiato e una cornice dorata che sa di antico. Confermo che in un ambiente molto piccolo come quello di casa mia ha una sua ragion d’essere. Le altre opzioni che hai proposto sono interessanti. In particolare quella della libreria e dell’arredo tessile. Grazie per le dritte!
    Amina

  2. Nella vecchia casa sopra il divano avevo, da buon ingegnere, la foto degli operai che fanno colazione sull’impalcatura…nella nuova casa non ho più una parete dietro al divano…ma resto sempre tipa da quadro grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!